Via Crucis, Sen. Domenico Scilipoti Isgrò: “Kiev censura il Papa: gravissimo”

- Advertisement -

AgenPress. La Tv di Stato ucraina ieri sera ha censurato, non mandandola in onda, la Via Crucis presieduta da Papa Francesco. Il motivo della censura si è basato sul fatto che alla tredicesima stazione la croce era portata assieme da una donna russa ed una ucraina.

Trovo questa decisione gravissima e assolutamente contraria ai valori di democrazia e libertà. Paradossalmente la tv ucraina ha compiuto esattamente quanto attribuisce alla Russia: la censura. E trovo del tutto paradossale che i media occidentali su questo fatto abbiano glissato o quasi facendolo passare sotto silenzio.

- Advertisement -

Censurare il Papa è un atto di inaudita gravità. Intanto auguri di cuore al Papa Emerito Bendetto XVI che oggi compie 95 anni, uomo di grande livello teologico e culturale oltre che pastore fedele”: lo dice in un comunicato il Presidente di Unione Cristiana Sen. Domenico Scilipoti Isgrò.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati