Dati Covid in tempo Reale

All countries
158,760,295
Confermati
Updated on 9 May 2021 17:24
All countries
137,119,441
Ricoverati
Updated on 9 May 2021 17:24
All countries
3,302,450
Morti
Updated on 9 May 2021 17:24
spot_img

Vivisezione macachi: protesta al Ministero della Salute

AgenPress. Manifestazione a Roma davanti al Ministero della Salute, Lungotevere Ripa 1 venerdì 5 marzo ore 15, per chiedere al Ministro lo stop della sperimentazione sui macachi dell’università di Torino e Parma. A distanza di un mese dalla protesta di Parma gli animalisti ritornano in piazza per tentare di salvarli dalle torture della vivisezione.

“Chiederemo di fermare la sperimentazione sui macachi, non solo, consegneremo allo staff dell’Ufficio di Gabinetto del Ministro, un atto di invito/diffida concernente la riattivazione del Tavolo tecnico scientifico ministeriale sui metodi sostitutivi alla sperimentazione animale, composto da un team di ricercatori, medici, scienziati  “non animal research” di interesse internazionale, abrogato dal precedente ministro, Giulia Grillo, per favorire le lobby vivisettorie in evidente grande difficoltà nel dibattito con la controparte.

Il Tavolo ministeriale aveva il compito di arginare lo strapotere delle lobby pro-vivisezione difatti non appena smantellato lo stesso ministro autorizzò la sperimentazione sui macachi dell’università di Torino e Parma.

Questi animali saranno a breve sottoposti a dolorosi e strazianti esperimenti, saranno resi ciechi e successivamente uccisi unicamente per intascarsi due milioni di euro di finanziamenti pubblici. Di fatto il progetto Lightup costituisce una scelta imprenditoriale diretta a sacrificare i sei macachi alle logiche del profitto in nome di una falsa scienza. I pro-test mentono, sono consapevoli che la pratica della sperimentazione animale (ovvero vivisezione) non è mai stata validata scientificamente essendo una pratica euristica non predittiva per il genere umano. – dichiara il Presidente del Partito Animalista Europeo, Stefano Fuccelli – Facciamo appello a tutte quelle donne ed uomini liberi, associazioni animaliste, attivisti indipendenti che non vogliono più subire passivamente le ingiustizie ed i soprusi a danno degli animali perpetrati dalla lobby vivisettoria”

spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati