Zelensky. Ci sarà sempre rischio di invasione russa. Ci servono armi moderne. Da Berlino numero inferiore a possibilità

- Advertisement -

AgenPress – Volodymyr Zelensky ha dichiarato di ritenere che la Russia, se ne avrà l’opportunità, amplierà le sue ambizioni in Ucraina oltre le regioni di Donetsk e Luhansk nell’est del paese, conosciute come il Donbas. 

“La Crimea appartiene all’Ucraina, così come le regioni di Donetsk e Lugansk. Questo è riconosciuto da tutto il mondo. Naturalmente, il nostro popolo non vuole rinunciare ai nostri territori sovrani”.

- Advertisement -

Anche dopo la fine della guerra, l’Ucraina dovrà essere pronta ad affrontare in qualsiasi momento una possibile invasione russa.  “Ecco perché costruiremo il nostro Stato e ricostruiremo la parte di sicurezza del nostro Stato su tali principi. Saremo sempre pronti al rischio di un’invasione da parte russa”, ha sottolineato.

Zelensky ancora una volta ha fatto appello per più armi dalle nazioni occidentali. Ha detto di essere grato per ciò che era già stato inviato, ma “deve arrivare più velocemente” se gli alleati dell’Ucraina vogliono ostacolare le ambizioni territoriali della Russia.

 “Per alcuni il mio appello può sembrare un loop continuo, ma devo ripeterlo ancora e ancora: abbiamo bisogno di armi moderne. Abbiamo bisogno di sostegno per sopravvivere e vincere. E meno i nostri partner sono disposti ad aiutarci con le armi, più a lungo durerà questa guerra e più persone moriranno”.

- Advertisement -

“Il cancelliere tedesco sa esattamente di cosa ha bisogno l’Ucraina. Ma le forniture (di armi) dalla Germania sono ancora inferiori a quelle che potrebbero essere”,  ha detto in un’intervista rilasciata al settimanale tedesco Die Zeit tornando a fare pressing su Berlino, e sottolineando poi che anche con gli Usa si potrebbe fare di più. In merito a una possibile imminente visita del cancelliere tedesco Olaf Scholz, del premier italiano Mario Draghi e del presidente francese Emmanuel Macron, Zelensky ha detto “siamo aperti ad accogliere tutti i nostri amici a Kiev”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati