Agenpress. Si è aperta una sfida decisiva per il futuro dell’Italia: quella della ricerca, dello studio e della realizzazione di un vaccino per il Covid 19. Un vaccino che dovrà essere un bene comune, accessibile a tutti, fabbricato e realizzato in Italia e, in quanto tale, tutelato.

Come abbiamo visto, la sfida è enorme, come pure gli interessi in gioco. Sono decine i progetti diversi di vaccino già depositati, alcuni dei quali in fase di sperimentazione clinica. Sono molti i governi che si stanno muovendo in autonomia, prioritariamente per difendere i propri cittadini.

- Advertisement -

Anche l’Italia deve farlo. Questa corsa va regolata e governata. Dobbiamo essere pronti, in primo luogo per garantire che tutti i cittadini abbiano la possibilità di vaccinarsi. Secondo, per evitare di farci trovare sguarniti, scongiurando quei problemi di approvvigionamento che il sistema sanitario e di protezione civile ha avuto all’inizio della pandemia, così come in tutti i Paesi che hanno affrontato l’avanzata del virus. Lavoriamo per garanzie pubbliche e produzioni che garantiscano l’autonomia e la sicurezza nazionale