Dl Rilancio, Mollicone (FdI): “Fondi cultura aumentati grazie anche a proposte FDI”

Franceschini garantisca un miliardo all'anno nel Fondo Emergenze per triennio, piú leve fiscali e detrazione consumo culturale

439
Federico Mollicone, deputato FDI componente dell’Alleanza Inter-parlamentare sulla Cina

Agenpress. “L’intervento previsto nel dl Rilancio per la cultura e lo spettacolo è insufficiente, avrà un impatto limitatissimo mentre i teatri, i cinema, i concerti, le scuole di danza, i set cinematografici chiudono e cancellano gli spettacoli.

Chiediamo al ministro Franceschini di garantire immediatamente un miliardo all’anno nel Fondo Emergenze per i prossimi 3 anni e il mantenimento e il rafforzamento delle leve fiscali, come la detrazione del consumo culturale individuale – afferma il capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Cultura e responsabile Cultura del partito, deputato Federico Mollicone, nel corso di “Tg2Italia” -.

Notiamo, comunque, che nel decreto sono inserite numerose delle nostre proposte, come la costituzione di un fondo per la filiera del libro, gli spettacoli e i musei non statali, l’istituzione di un fondo per la promozione della Cultura con Cassa Depositi e Prestiti e l’Istituto per il Credito Sportivo, l’erogazione immediata dei fondi del FUS, un credito d’imposta per le locazioni dei teatri e dei luoghi dello spettacolo, la proroga della sospensione dei versamenti, anche se richiesta fino a dicembre 2020, l’aumento dei termini dei voucher cultura da 12 a 18 mesi.

Proposte da noi avanzate sia nella risoluzione presentata e approvata in commissione che nei nostri emendamenti.”