I giornalisti dell’Ansa in sciopero

399

Agenpress. Cassa integrazione e taglio del budget dei collaboratori. È la ‘cura’ che l’Ansa vorrebbe imporre ai giornalisti per coprire le probabili perdite nel bilancio derivanti dall’emergenza coronavirus.

Una prospettiva di fronte alla quale i giornalisti della principale agenzia di stampa italiana hanno deciso di proclamare due giorni di sciopero. L’astensione dal lavoro è iniziata alla 7 di venerdì e durerà fino alla stessa ora di domenica.

Il piano dell’azienda è quello di programmare 24 giorni di cassa integrazione per tutti i giornalisti a partire da giugno e da spalmare su tutto l’anno solare, oltre a decurtare del 25% il budget dedicato ai collaboratori. Di fronte all’ipotesi illustrata dall’azienda, i giornalisti hanno deciso in assemblea di proclamare lo sciopero di 48 ore.