Fapi: “Governo differisca pagamento Irpef ed Ires”

301
IRPEF - IRES

AgenPress. Il Governo è in ritardo sul differimento delle scadenze di Irpef e Ires. Il termine per i versamenti di saldi e acconti scade domani ma, ad oggi, ancora nessuna proroga e nessun Dpcm è giunto.

Artigiani, commercianti,  piccole imprese, sono in attesa di capire se dovranno pagare o possono attendere ancora qualche settimana. Le partite iva sono in difficoltà a reperire liquidità. Il Governo dimostri responsabilità e emani al più presto un provvedimento che rinvia a settembre i pagamenti di Irpef ed Ires”.

Lo dichiara, in una nota, il presidente nazionale della Fapi (Federazione autonoma piccole imprese), Gino Sciotto.