Libia. Vertice Conte-Di Maio. Tajani, “Italia ed Europa fuori dalla partita libica e mediorientale”

163

Agenpress –  Vertice nel pomeriggio a Palazzo Chigi tra il premier Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio sui principali dossier internazionali. E’ quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi che spiegano come, sul tavolo del’incontro, ci siano la crisi libica e quella tra Usa e Iran.

Di “Italia ed Europa completamente fuori dalla partita libica e mediorientale”, parla Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia e Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo.

“Bisogna tornare ad essere protagonisti come Europa e come Italia ma per farlo bisogna operare una serie di scelte, innanzitutto occorre trovare una unità all’interno della Ue. Se Italia e Francia, invece di giocare una partita molto particolare in Libia legata ai pozzi di petrolio, avessero trovato una coesione, oggi non ci troveremmo turchi e russi a decidere i destini della Libia. Probabilmente avremmo l’Europa”.

“Questo – lo dico da tempo, lo dissi anche dopo la mia visita in Libia un anno fa, quando ero presidente del Parlamento europeo, raccogliendo le richieste dei libici che dissero che se noi europei avessimo continuato a litigare avremmo perso qualsiasi possibilità di contare. E così è stato. Ho lanciato tanti appelli perché l’Italia e la Francia rinunciassero ai loro egoismi trovando una posizione unitaria. Non sono stati capaci di farlo. L’Europa è stata completamente assente, anche il lavoro di Borrell ha lasciato molto a desiderare. Non abbiamo visto un Alto rappresentante alla guida di un’Europa che vuole essere protagonista. Per esserlo dovrebbe avere una politica estera unica e uno strumento militare europeo”.