Pella (ANCI): “I Comuni e i cittadini non possono più aspettare, servono 5 miliardi”

555

Agenpress. Condivido la scelta, purtroppo obbligata, del Presidente ANCI Antonio Decaro di abbandonare la riunione della Conferenza Unificata di oggi in conseguenza della carenza di certezze da parte del governo sulle richieste dei comuni, troppo spesso annunciati ma non ancora concretizzatisi.

Oggi di fronte alla richiesta di 5 miliardi da parte del Presidente non é stato avviato un confronto, che é urgente alla luce della carenza di liquidità nelle casse comunali. Gli stessi gruppi parlamentari devono farsi carico di questa priorità assoluta in ogni provvedimento utile.

Di fronte alle nostre comunità che si sono così fortemente fragilizzate, non é pensabile tentennare ancora e lasciare amministratori e bilanci degli enti locali senza strumenti concreti per fronteggiare la ricostruzione del tessuto sociale e produttivo dei territori.

Il dialogo – cui avevo fatto ricorso evidenziando fin da subito l’insufficienza dei provvedimenti – sta alla base di ogni metodo di confronto, ma non possiamo rivivere nuovamente le difficoltà della precedente crisi economica, quando siamo stati lasciati soli e per ultimi. Ne va della coesione e della tenuta del Paese stesso, dal momento che non saremo in grado, già nei prossimi mesi, di garantire i servizi pubblici essenziali.

 

On. Roberto Pella (Forza Italia) Capogruppo Commissione Bicamerale  per le Questioni Regionali. Componente Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione. Responsabile Nazionale Enti Locali Nord Forza Italia