Lutto nel mondo del giornalismo Rai. Si è spenta a 63 anni Valeria Capezzuto

1309
AgenPress – “La grande famiglia della Rai di Napoli piange la scomparsa di Valeria Capezzuto
…..Valeria carissima, abbiamo il cuore a pezzi. Ognuno di noi porterà sempre dentro di sé il tuo sorriso dolce, il tuo sguardo buono, il tuo garbo, la tua innata gentilezza. Ti ricorderemo come una professionista esemplare, scrupolosa, preparata, e come la grande cara amica di tutti noi, sempre attenta, sensibile e premurosa. Sei stata una donna straordinariamente forte e coraggiosa. Ti abbiamo voluto un mondo di bene e te ne vorremo sempre. Un bacio immenso… Antonello con tutte le colleghe e tutti i colleghi della Tua redazione”.

E’ quanto ha annunciato su Facebook  Antonello Perillo, caporedattore centrale del Tgr Campania, ricordando Valeria Capezzuto, da anni volto noto della Rai e del Tg regionale della Campania. Sessantatré anni, napoletana, professionista dal 1995, aveva percorso i primi passi nel mondo del giornalismo col Giornale di Napoli nel 1992. Poi la lunga carriera in Rai, a partire dal 1995, prima come precaria e poi finalmente stabilizzata. Purtroppo da tempo colpita da un brutto male, le sue condizioni di recente si erano aggravate; si è spenta nella notte appena trascorsa.

In una nota congiunta il Cdr della Tgr Rai Campania, con l’Usigrai e il Sugc scrivono: “la redazione della TgR della Campania, le giornaliste e i giornalisti della Rai, e tutto il giornalismo campano piangono la scomparsa di Valeria Capezzuto, esempio di professionalità e donna dalle straordinarie doti umane. Valeria ci ha lasciati a 63 anni, dopo una lunga e dolorosa malattia che non le aveva spento il sorriso e la naturale predisposizione al garbo e alla gentilezza verso gli altri, qualità che hanno sempre contraddistinto anche il suo lavoro. Alla famiglia l’abbraccio dei colleghi che l’hanno amata”.