Covid. Magrini (Aifa), entro metà gennaio vaccinati 1,7 mln di italiani. Vaccino sicuro

165

AgenPress – “Nella seconda metà di gennaio ci saranno1,7 mln di persone vaccinabili con il primo dei vaccini disponibile, quello di pfizer, ma se i dati saranno confermati, i vaccini saranno verosimilmente tre nella prima fase e quindi i milioni esatti di persone vaccinabili mese per mese li sapremo solo a partire da metà gennaio quando effettivamente ci saranno le approvazioni”. Lo ha detto il direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Nicola Magrini, a ‘Mezz’ora in +’ su Rai 3.

“Nei primi 3-6 mesi del 2021 non ci sarà comunque una vaccinazione di massa della popolazione. Questo sarà un compito che affronteremo verso l’Estate. Arriveranno anche altri vaccini e probabilmente in 3 mesi, da gennaio a marzo, potremo avere una capacità vaccinale fino a 10 milioni, ma si vedrà dalle disponibilità a gennaio”.

In una intervista al Quotidiano Nazionale ha assicurato che il vaccino in arrivo è sicuro, perché “tutte le fasi di validazione e valutazione sono rispettate, nessuna tappa è stata saltata”. L’ultima e più importante, la fase 3, “ha comportato studi randomizzati su decine di migliaia di persone” per valutare gli effetti protettivi e la capacità di prevenire l’infezione.

“In questi mesi sono stati testati 30-40 mila, anche 60 mila volontari – rileva – la sicurezza rispetto a eventi avversi rari è stata ampiamente verificata. Sono vaccini studiati secondo standard finalizzati alla registrazione, è fuori luogo pensare che siano state fatte le cose in fretta e male. Pfizer e Moderna hanno già annunciato i loro risultati, Astrazeneca lo farà ai primi di dicembre, e non è una gara a chi arriva primo, sono soluzioni concomitanti”.