RAI, Anzaldi: “Salini chiarisca su finta email o presidente Foa si dimetta”

536

Agenpress. Se l’amministratore delegato della Rai Salini non chiarisce in maniera ineccepibile cosa è accaduto con la finta email al presidente Foa, se non viene fatta vera e piena trasparenza, allora Foa deve dimettersi subito.

Allo stato dei fatti, stando a quanto riferisce la stampa, il presidente si sarebbe macchiato di un comportamento gravissimo. Dov’è finito lo streaming nella Rai dei cinque stelle? Perché su questa vicenda il Movimento 5 stelle non ha detto neanche una parola, perché non chiedono all’amministratore delegato che hanno nominato loro di fare trasparenza?

Secondo le ricostruzioni di stampa, Foa avrebbe preso sul serio, tanto da portarla all’attenzione dell’Ad e del Cda, una richiesta diretta da parte di un ministro di pagare un’azienda.

Vera o falsa che sia stata la richiesta, il presidente del Cda avrebbe dovuto ignorarla, se ritenuta farlocca, oppure denunciarla, se ritenuta vera. Invece Foa l’ha portata all’attenzione di Salini.

Quando mai un ministro farebbe arrivare una richiesta diretta di denaro ad un’azienda statale? E quale presidente la prenderebbe sul serio?
Salini deve chiarire pubblicamente al più presto, altrimenti chiederò che venga sentito in commissione di Vigilanza Rai già questa settimana.

Lo afferma, in una nota, il deputato di Italia Viva e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi.