Industria: novembre, fatturato fermo, ordini -0,3%. Unc: Italia in stagnazione

422

Agenpress – Secondo i dati resi noti oggi dall’Istat, a novembre, su base mensile, resta stabile il fatturato dell’industria e scendono gli ordinativi (-0,3%).

“Italia in stagnazione! Industrie ferme! Ma quello che maggiormente preoccupa, in prospettiva, sono gli ordini esteri, che scendono del 7,3% su base annua e dello 0,7% su ottobre. Le esportazioni, infatti, hanno salvato in questi anni di crisi le nostre industrie. Il possibile inasprimento dei dazi rischia, quindi, di diventare letale per il nostro Paese” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Se confrontiamo i dati di oggi con i valori pre-crisi, gli ordinativi, rispetto a novembre 2007, sono ancora inferiori del 15,8%, mentre quelli interni registrano addirittura un gap del 26,2%, più di un quarto, quelli esteri sono ancora positivi, nonostante il crollo segnalato oggi, e si attestano al +4,1%. Anche il fatturato totale è calato del 2,2% rispetto ad 12 anni fa, ma mentre quello estero segna un incremento notevole, +22,1%, quello interno è sotto dell’11,8%” conclude Dona.

Tabella: Fatturato (dati corretti per gli effetti di calendario) e ordinativi (grezzi) dell’industria

  FATTURATO   ORDINATIVI
  Totale interno estero   Totali interni esteri
Differenza %

Nov 2019  – Nov 2007

-2,2 -11,8 22,1   -15,8 -26,2 4,1
Differenza %

Nov 2019 – Nov 2018

0,1 0,6 -1,2   -4,3 -2,2 -7,3

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su elaborazione dati Istat