Manovra, “Patrimoniale significa morte piccole imprese”

72

AgenPress. “L’emendamento proposto da alcuni esponenti della maggioranza di Governo di varare la patrimoniale sopra i 500mila euro è inaccettabile. Sarebbe una decisione folle che finirebbe per bloccare ulteriormente gli investimenti e la crescita del Paese in questo momento già assai drammatico.

Chi pensa a questa misura economica come possibile soluzione, dimentica che potrebbe corrispondere una stagione di desertificazione con la decollazione di imprese e capitali all’estero. La patrimoniale condurrebbe, inevitabilmente, alla morte tante piccole e medie imprese”.

Lo dichiara il presidente nazionale della Fapi (Federazione autonoma piccole imprese), Gino Sciotto.