Iran. Esplosione a bordo di una petroleria. Esperti: “attacco terroristico”

550

Agenpress – Esplosione a bordo di una petroliera iraniana nel Mar Rosso nei pressi del porto saudita di Gedda. La deflagrazione ha fatto danni imponenti e ha provocato uno sversamento di greggio nel Mar Rosso, riporta l’agenzia Isna .

Per gli esperti citati dall’agenzia iraniana si tratta di un atto di “terrorismo” ed è stata aperta un’indagine. Secondo la compagnia petrolifera nazionale dell’Iran a colpire la petroliera sarebbe stato un missile.  Le  esplosioni, ha riferito l’agenzia Irna citando l’ufficio di  pubbliche relazioni della National Iranian Tanker Co, sono  state probabilmente causate da missili e hanno provocato una  fuoriuscita di petrolio.

L’ipotesi di un attacco missilistico  non può essere immediatamente verificata, ha precisato, e  l’Iran non ha incolpato nessuno per l’apparente attacco.  L’equipaggio della nave cisterna Sabity di proprieta’ della  NITC è illeso e il corpo della nave è stato solo  leggermente danneggiato, ha detto Irna. L’incidente arriva  settimane dopo che l’Arabia Saudita e gli Stati Uniti hanno  accusato l’Iran di aver attaccato strutture petrolifere con  missili e droni. L’Iran ha negato le accuse ma l’attacco ha  alimentato già alte tensioni nella regione.