Sanremo: On. Antonio Martino (FI): Cally modello diseducativo, impedirgli di cantare non è censura ma autodifesa

229

Agenpress. Tutto il centrodestra è’ stato chiarissimo: il rapper non deve salire sul palco dell‘Ariston.

Cercare di strumentalizzare le parole di Salvini quando questo concetto era forse espresso male ma nei fatti chiarissimo è stato un tentativo di certa sinistra di voler cavalcare da sola l’onda della notizia.

Nel merito noi crediamo che i vertici Rai si debbano appellare al regolamento che non prevede esclusioni dei cantanti salvo casi di attualità di gravità inaudita. Ecco io credo che Cally rientri perfettamente in questa casistica. Il festival di Sanremo non può essere il festival della ipocrisia. Avvallare un messaggio di violenza contro le donne, stupri femminicidio furti e insulti non tira tra nella funzione di servizio pubblico Rai.