Uso cadaveri umani a scopo scientifico. Ok definitivo alla legge

293

Agenpress – Via libera definitivo della commissione Affari sociali della Camera, in sede legislativa, alla legge in materia di disposizione del proprio corpo e dei tessuti post mortem a fini di studio, di formazione e di ricerca scientifica.

Il testo proposto in Senato per iniziativa del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri (M5S), è stato definitivamente approvato a Montecitorio all’unanimità.

“Da oggi la sanità e la ricerca scientifica hanno uno valido strumento in più dalla loro parte”,  dichiara Vito De Filippo, capogruppo di Italia Viva in Commissione Affari sociali della Camera, a proposito dell’approvazione della legge sull’utilizzo del corpo e dei tessuti post mortem a fini scientifici.

“Quello compiuto dalla legge  è un passo significativo per il sistema medico e scientifico perché la possibilità di studiare il corpo umano e i tessuti post mortem permetterà alla ricerca di allargare il suo campo di applicazione e dunque, si spera, anche i suoi avanzamenti. E insieme offre agli aspiranti medici un decisivo strumento di formazione. Il tutto nel rispetto della volontà del ‘donatore’ che potrà esprimere il proprio consenso”. “Siamo per questo molto soddisfatti che un provvedimento importante, che abbiamo sostenuto e votato, sia diventato realtà”.