Vaticano. Ratzinger in Germania al capezzale del fratello Georg gravemente malato

1361

Agenpress -Benedetto XVI è volato in Germania per recarsi al capezzale del fratello maggiore Georg Ratzinger, 96 anni, gravemente malato. “Questa mattina il Papa emerito Benedetto XVI si è recato in Germania in visita al fratello malato. Il Papa emerito si trova ora nella città di Ratisbona, dove trascorrerà il tempo necessario. Insieme a lui si trovano il segretario, mons. Georg Gaenswein, il medico, un infermiere, una delle ‘memores domini’ e il vice comandante del corpo della gendarmeria dello Stato della Città del Vaticano”, aveva riferito ieri il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni.

E’ stato un volo di Stato a portare Joseph Ratzinger in Germania. La diocesi di Ratisbona (Regensburg) ha informato che il Papa emerito è atterrato a monaco di Baviera verso le 11.45 ed è stato accolto dal vescovo mons. Rudolf Voderholzer che lo ha accompagnato alla residenza del fratello mons. Georg. la stessa diocesi ha invitato i fedeli a rispettare il momento e, secondo il desiderio dei due fratelli, a “lasciare che questo incontro profondamente personale rimanga privato” dunque senza apparizioni pubbliche. prima di salire in macchina per arrivare al seminario diocesano dove alloggia, il 93enne Papa emerito ha benedetto il piccolo Konstantin, di appena due settimane.

In occasione dell’arrivo di Benedetto XVI, il presidente della conferenza episcopale tedesca, mons. Georg Bätzing, ha dichiarato di volere accompagnare con le sue preghiere il soggiorno del Papa emerito e suo fratello Georg. “Siamo felici – ha detto – che egli, che è stato membro della nostra conferenza episcopale per diversi anni, sia tornato a casa, anche se l’occasione è triste”. Prima di partire, Benedetto XVI si è consultato con Papa Francesco. la decisione di recarsi in Germania è stata presa in fretta dopo che nei giorni scorsi la salute del fratello si era improvvisamente aggravata. Georg Ratzinger è comunque sempre rimasto nella sua residenza a Ratisbona. a causa della pandemia non aveva potuto essere in Vaticano, come sempre, nei giorni di Pasqua e per il compleanno del fratello Joseph.