Venezuela. Maduro caccia l’ambasciatrice Ue. “Ne abbiamo abbastanza del colonialismo europeo”

287

Agenpress –  Nicolas Maduro ha annunciato di aver deciso l’allontanamento di Isabel Brilhante Pedrosa, ambasciatrice dell’Unione europea nel giro di 72 ore, durante la consegna del Premio nazionale di giornalismo Simón Bolívar 2020,

L’annuncio dopo le nuove sanzioni imposte da Bruxelles. “Ne abbiamo abbastanza del colonialismo europeo contro il Venezuela!”.

“Chi sono loro per imporci sanzioni?. Chi sono  per cercare di imporsi con le minacce? Basta con il colonialismo europeo contro il Venezuela, con la persecuzione contro il Venezuela, con l’intervenzionismo colonialista, con il suprematismo ed il razzismo”.

“Se non vogliono rispettare il Venezuela –  che se ne vadano. Il Venezuela si merita rispetto di fronte al mondo”. Infine il capo dello Stato ha sostenuto che “l’Europa ha fallito con il fuggiasco dalla giustizia Juan Guaidó. E invece di correggersi, incorre in aggressioni contro le nostre istituzioni”.

L’espulsione è in rappresaglia per il nuovo elenco sanzionato dell’Unione Europea

L’UE aggiunge 11 funzionari di Nicolás Maduro all’elenco dei sanzionati in Venezuela

L’Unione europea (UE) ha aggiunto undici funzionari venezuelani all’elenco delle persone soggette a misure restrittive lunedì per il loro ruolo in atti e decisioni contro la democrazia e lo stato di diritto in Venezuela.

Le persone aggiunte all’elenco sono particolarmente responsabili di agire contro il funzionamento democratico dell’Assemblea nazionale, rimuovendo l’immunità parlamentare da molti dei suoi membri, incluso il suo presidente, Juan Guaidó, secondo una dichiarazione del Consiglio.

Altre azioni a loro attribuite comprendono l’avvio di processi per motivi politici, la creazione di ostacoli a una soluzione politica e democratica alla crisi in Venezuela, nonché gravi violazioni dei diritti umani e restrizioni alle libertà fondamentali, come la libertà di stampa ed espressione.