Criminalità, Lega, terrorista Casimirri latitante in Nicaragua, cosa fanno Ue e Governo per sua estradizione?

439

AgenPress. “Cosa stanno facendo Ue e Governo italiano per mettere fine alla latitanza del terrorista italiano Alessio Casimirri, attualmente a piede libero in Nicaragua? Ex componente delle Brigate Rosse, condannato a sei ergastoli per il sequestro di Aldo Moro e per l’assassinio degli agenti della sua scorta, Casimirri si trova oggi a Managua, protetto dal governo nicaraguense: questo è inaccettabile.

Nel marzo 2019 il Parlamento Europeo, grazie all’approvazione di un emendamento presentato dal nostro gruppo politico a una risoluzione sul Nicaragua, ha proposto la richiesta di immediata estradizione in Italia del terrorista, nel rispetto del desiderio di giustizia dei familiari delle vittime e in nome del principio di certezza della pena.

Con Matteo Salvini al Ministero dell’Interno, con la cattura di Cesare Battisti, l’Italia aveva lanciato un forte segnale ai criminali latitanti: l’attuale esecutivo prosegua su questa strada. A oltre un anno dall’ok al provvedimento, il terrorista è ancora in libertà ai Caraibi: con un’interrogazione chiediamo alla Commissione europea per conoscere quali azioni abbia intrapreso nel frattempo per favorire l’estradizione in Italia del terrorista e se sia al corrente di attività diplomatica in tal senso da parte del Governo italiano”.

Lo dichiarano in una nota gli europarlamentari della Lega.