La Turchia mette il “bavaglio” ai social media

401

AgenPress. Il parlamento turco ha approvato una controversa legge che consentirà al governo un maggiore controllo sui social media.

Facebook, Twitter e Youtube d’ora in avanti dovranno avere un referente locale che vigilerà sui contenuti e ne deciderà l’eventuale rimozione in base alle norme vigenti in Turchia.

La legge è stata proposta dal partito del presidente Erdogan.