L’opinione di Roberto Napoletano. Sud e Italia un solo progetto

Il momento della verità. Prima e unica grande occasione per la riunificazione infrastrutturale del Paese

209
Roberto Napoletano Direttore del Quotidiano del Sud e l'Altravoce dell'Italia

Serve una proposta organica, non progetti singoli. Tutte le opere al Sud dovranno essere fatte in massimo due o tre anni. Occorre una nuova prima Cassa del Mezzogiorno, quella protagonista del miracolo economico italiano. Riassumiamo gli ingegneri bravi e soprattutto ricostituiamone le ragioni tecnico-giuridiche con funzioni di supplenza centrale


AgenPress. Per l’Italia non per il solo Mezzogiorno è il momento della verità. Questo momento della verità, però, è anche la prima, unica, grande occasione per fare concretamente ciò che per anni abbiamo tentato di perseguire e non siamo mai riusciti a realizzare. La riunificazione infrastrutturale delle due Italie che è la pre-condizione indispensabile per la crescita dei territori meridionali e dell’Italia intera.

Pensare al Mezzogiorno come area a sé stante è il grande errore in cui sono caduti molti dei meridionalisti. Un errore che non ha mai commesso il siculo-valtellinese Pasquale Saraceno, che ripeteva un giorno sì e l’altro pure che il Mezzogiorno non va ghettizzato. Sono ancora in circolazione troppi che lo vogliono ghettizzare per avere un ruolo loro, fare affari loro, e non per renderlo tessera strategica del mosaico di rinascita dell’Italia nell’Europa e nel Mediterraneo.

Per leggere la versione integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:

https://www.quotidianodelsud.it/laltravoce-dellitalia/gli-editoriali/infrastrutture/2020/08/01/leditoriale-di-roberto-napoletano-laltravoce-dellitalia-sud-e-italia-un-solo-progetto/