Udine. Tre animali prigionieri in bagno da giorni. Interviene l’Oipa e scatta il sequestro

897

AgenPress – Sequestrate dalle guardie zoofile dell’Oipa di Udine una Shar Pei di poco più di un anno, una piccola meticcia di otto anni e una gattina tricolore di cinque anni rinchiuse nel bagno di un’abitazione dal quale non potevano mai uscire. Questa “cella” non veniva quasi mai pulita e dunque era cosparsa di feci e urina sulle quali le tre piccole erano costrette a vivere. Ora le cagnoline attendono di trovare una nuova famiglia che dia loro cure e amore.

La detenzione dei tre animali è stata segnalata dai condomini allertati dal nauseabondo odore e dai persistenti abbai che provenivano dall’appartamento. Effettuati alcuni passaggi in più giorni e a ore diverse, le guardie Oipa hanno potuto accertare il continuo isolamento degli animali e si sono rivolte alla Procura della Repubblica, la quale ha immediatamente emesso un decreto di perquisizione che ha autorizzato gli agenti a entrare nell’abitazione per procedere al sequestro degli animali.

Da una prima analisi clinica, è emerso che la condizione peggiore era quella della Shar Pei acquistata un anno fa, che è risultata affetta da una forte allergia, da alopecia – probabilmente causata dalla somministrazione di cibo di scarsa qualità – e da una dermatite estesa sul petto causata dallo stazionare sul pavimento intriso di urina.

Ai proprietari è stato contestato il reato di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze (art. 727 c.p.) e le tre piccole, dopo il sequestro, sono state affidate a una struttura sanitaria in attesa di trovare un’adeguata sistemazione.