Usa. Allarme FBI per possibili proteste di estrema destra prima dell’inagurazione di Biden

66

AgenPress –  L’Fbi mette in guardia su possibili proteste il 17 gennaio da parte dei Boogaloo, organizzazione di estrema destra. Lo riportano i media americani citando una comunicazione di allerta dell’Fbi inviata alle forze dell’ordine locali e statali.

Proteste “sono in via di organizzazione in tutti i campidogli dei 50 stati fra il 16 e almeno il 20 gennaio, e al Congresso fra il 17 e il 20 gennaio”, si legge nella nota inviata dall’Fbi, che ha “ricevuto informazioni su un gruppo armato che intende andare a Washington il 16 gennaio” per una manifestazione il 17. Il gruppo ha messo in guardia sulla possibilità di una rivolta nel caso in cui il Congresso tentasse di rimuovere il presidente con il 25/o emendamento.

Al Pentagono, i funzionari stanno valutando il numero di forze della Guardia Nazionale necessarie per l’inaugurazione del presidente eletto Joe Biden, con 10.000 soldati che pianificano di essere in città entro la fine della settimana e la possibilità che un totale di 13.000 possa essere attivato per l’evento.
Più di 6.000 membri sono già stati mobilitati dopo che il Campidoglio è stato preso d’assalto dai rivoltosi pro-Trump per lavorare in turni di 12 ore sui terreni del Campidoglio e lavorare nei punti di controllo del traffico in tutta la città.
A livello statale, i funzionari della sicurezza hanno lavorato a stretto contatto con i partner federali mentre si preparano per aumentare le chiacchiere online che chiedono proteste in tutti i 50 stati, oltre a Washington, DC, ha detto un funzionario delle forze dell’ordine statale con conoscenza diretta delle conversazioni tra partner federali e statali .
I piani per future proteste armate, compreso un attacco secondario proposto al Campidoglio degli Stati Uniti e agli edifici del Campidoglio dello stato il 17 gennaio, hanno iniziato a proliferare dentro e fuori Twitter la scorsa settimana, ha detto la società di social media .
Tuttavia, gli esperti di estremismo hanno paura di ciò che accadrà intorno al 20 gennaio, quando Biden presterà giuramento, visti i crescenti appelli alla violenza, poiché molti estremisti vedono l’incursione in Campidoglio come un successo.