Dati Covid in tempo Reale

All countries
199,027,698
Confermati
Updated on 2 August 2021 08:01
All countries
177,917,920
Ricoverati
Updated on 2 August 2021 08:01
All countries
4,240,451
Morti
Updated on 2 August 2021 08:01

Milano. La marcia dei sindaci contro l’odio razziale. Segre: “lasciamolo agli anonimi della tastiera”

- Advertisement -
- Advertisement -

Agenpress – A Milano la manifestazione ‘Io non odio’ organizzata dal sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e da quello di Pesaro, Matteo Ricci, in solidarietà alla senatrice a vita ed ex deportata dei campi di concentramento, Liliana Segre. Una marcia contro l’odio e il razzismo con la partecipazione di oltre 600 sindaci da tutta Italia, ma le adesioni in tutto sono oltre un migliaio. Tutti hanno una fiaccola in mano. Le fasce tricolori si sono radunate in piazza dei Mercanti per poi proseguire un inedito percorso verso la Galleria Vittorio Emanuele.

Fra i primi cittadini che sono arrivati ci sono il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori e quello di Palermo, Leoluca Orlando; per Bologna Virginio Merola, per Firenze, Dario Nardella, oltre al presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, e alla sindaca di Torino Chiara Appendino. Il finale del corteo in Piazza della Scala, di fronte alla sede del Comune di Milano, con l’intervento della senatrice. Insieme ai sindaci in piazza ci sono centinaia di persone, arrivate per partecipare alla manifestazione.

“Voi avete una missione difficile e apprezzo tantissimo che per qualche ora abbiate voluto lasciare i vostri compiti per questa occasione. Il vostro impegno può essere decisivo per la trasmissione delle memoria”. Lo ha detto la senatrice a vita Liliana Segre rivolgendosi dal palco di piazza Scala a Milano, ai 600 sindaci in fascia tricolore.

“Nell’Italia degli 8 mila Comuni c’è un giacimento straordinario di storia che può essere tramandata alla comunità. Una storia che resta relegata a musei, istituti, vie, pietre di inciampo. Sta alla sensibilità delle amministrazioni comunali fare in modo che questo giacimento non venga abbandonato” ha esortato la senatrice a vita. “Fare sì che quelle fredde lastre di pietra dei trasformino in occasioni antiretoriche per rinnovare un patto tra generazioni”.

“C’è una grande musica in questa piazza, il tempio della musica è all’aperto. Noi tutti siamo qui a parlare di amore lasciamo l’odio agli anonimi della tastiera”. ha detto la senatrice a vita Liliana Segre durante il suo intervento alla marcia organizzata in solidarietà nei suoi confronti.  Ha ringraziato, il sindaco “Giuseppe Sala, il sindaco Matteo Ricci e il presidente dell’Anci Antonio Decaro, e grazie a tutti i forse mille sindaci che hanno voluto esser qui per rappresentare un sentimento civico che è condiviso da amministrazioni unite in questa alleanza trasversale”.

Altre News

Articoli Correlati