Modena. Reddito di cittadinanza a condannati e detenuti ai domiciliari. 6 denunce

- Advertisement -

AgenPress – Percepivano il reddito di cittadinanza nonostante precedenti condanne e misure cautelari in corso. La Guardia di Finanza di Modena, in collaborazione con l’Inps, ha individuato sei persone che avevano richiesto e ottenuto il sostegno pur non avendone diritto. Denunciate alla procura di Modena, rischiano condanne fino a sei anni.

Sono ste, inoltre, individuate due persone che avevano omesso di essere agli arresti domiciliari. Gli altri quattro non avevano invece indicato nella richiesta le precedenti condanne. Uno dei quattro era anche gravato dall’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. I sei sono stati segnalati al competente ufficio dell’Inps che provvederà a revocare, con effetto retroattivo, il beneficio e a recuperare i quasi 39mila euro indebitamente percepiti a partire dal 2019.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati