Dati Covid in tempo Reale

All countries
244,761,374
Confermati
Updated on 25 October 2021 23:44
All countries
220,097,714
Ricoverati
Updated on 25 October 2021 23:44
All countries
4,969,029
Morti
Updated on 25 October 2021 23:44

Pandemia: in Italia decrescita più sostenuta

- Advertisement -
AgenPress. “E’ in atto una decrescita in tutta Europa e in Italia c’è una decrescita più sostenuta”, afferma il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro in merito all’analisi dei dati del Monitoraggio Regionale della Cabina di Regia.
“C’è una crescita del dato sui vaccini: cresce rapidamente la fascia 20-29, all’82% con la prima dose. L’efficacia è sopra il 95% per quanto riguarda decessi e ospedalizzazioni e questo vale soprattutto per le fasce di età più avanzate”, spiega sempre Brusaferro.
Nella consueta e settimanale bozza di monitoraggio della pandemia si rileva un’incidenza diminuita dei casi Covid in Italia, che scende a 45 per 100mila abitanti, e un calo dell’indice Rt nelle prime due settimane di settembre.
Si riscontra anche un lieve calo nelle terapie intensive e nelle aree non critiche.
“Per quanto riguarda il monitoraggio degli indicatori” decisionali, i dati sono “in continua decrescita e ora abbiamo un’incidenza” di Covid “pari a 45 casi per 100.000 abitanti in 7 giorni” in Italia.
“Questo dato è molto importante perché siamo tornati sotto la soglia di 50/100.000. Non c’è nessuna regione con valori sopra 100 e solo 5 regioni hanno un valore sopra 50”, rileva Brusaferro.
Quello dell’incidenza è “un dato molto positivo – sottolinea Brusaferro – perché il trend che stiamo valutando è di decrescita. In lieve decrescita è anche la percentuale di occupazione dei posti letto di terapia intensiva (5,3%) e area medica (6,3%)” da parte di pazienti Covid.
“In questa fase – aggiunge Brusaferro – non c’è nessuna regione con tutti e due questi parametri sopra soglia: due regioni superano il 15% in area medica e due regioni sono al 10% e all’11.3%” per quanto riguarda “le terapie intensive”.
Intanto gli artisti chiedono una capienza al 100% con l’introduzione del  Green pass, la mascherina obbligatoria e il controllo della temperatura corporea per le attività artistiche al chiuso. Lo sostengono le società che organizzano concerti, riunite in Assomusica: “chiediamo il 100% della capienza senza distanziamento e una data certa per la ripartenza con un piano condiviso da formalizzarsi entro il 31 ottobre”.
Per il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, il Green pass va utilizzato con intelligenza: “se decidessero di adottarlo per il trasporto pubblico locale, non sarebbe una scelta corretta perche’ non sarebbe possibile applicarlo”.
In Campania, in merito alla campagna di vaccinazione che per il presidente Vincenzo De Luca ha subito un blocco, la “situazione è particolarmente critica perché abbiamo un livello molto elevato di economia sommersa – tanti vanno a lavorare in nero quindi non hanno problema per la sospensione della retribuzione – più un livello alto di reddito di cittadinanza e chi lo ha non ha nessuna preoccupazione di perdere la retribuzione se non è vaccinato”.
Infine nelle indicazioni di una nuova circolare del ministero Salute, si dà inoltre il via libera ai test molecolari sulla saliva nelle Rsa, per i disabili, i sanitari e nella scuola in alternativa ai tamponi. La raccolta del campione si potrà fare anche a casa, ma i test salivari non saranno validi per ottenere il Green pass.
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati