Protesta #ioapro a Roma, Marsella (CasaPound): “Non ci siamo infiltrati, ci hanno invitato i ristoratori”

- Advertisement -

AgenPress. Luca Marsella di CasaPound è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Cosa succede in città” condotta da Emanuela Valente su Radio Cusano Campus.

I ristoratori si sono dissociati da CasaPound, attribuendo loro gli scontri durante la manifestazione di #ioapro ieri a Roma. “Stiamo cercando di ristabilire la verità su quanto accaduto ieri –ha affermato Marsella-. Noi eravamo in piazza in quanto invitati dai ristoratori di #ioapro. Siamo un movimento politico e tra di noi ci sono anche ristoratori, andiamo in piazza come persone che vengono colpite da questa crisi. Non ci siamo andati con bandiere di partito.

- Advertisement -

Io da consigliere ho deciso di appoggiare questa protesta, come hanno fatto anche parlamentari come Paragone e Sgarbi. Non abbiamo lanciato noi le bombe carta, noi abbiamo semplicemente chiesto che ci venisse concesso di andare a piazza Montecitorio e questo l’abbiamo fatto con a fianco uno degli organizzatori della protesta.

Dire che ci siamo infiltrati e che abbiamo reso violenta la manifestazione non è vero. Dove ci sono italiani in difficoltà noi siamo al loro fianco, ma non siamo mai scesi in piazza in modo prepotente o scavalcando le decisioni degli organizzatori della protesta.

Tutto il resto è strumentalizzazione di alcuni organi di stampa. Le tensioni si sarebbero potute evitare se avessero consentito ai manifestanti di arrivare in modo pacifico a piazza Montecitorio”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati