Morto sul lavoro a Reggio Emilia. Paolo Capone, Leader UGL: “Strage inaccettabile”

362

Agenpress. “L’UGL esprime il suo cordoglio alla famiglia del cantiniere di 52 anni deceduto mentre si trovava sul posto di lavoro a Massenzatico, in provincia di Reggio Emilia. E’ in corso una strage inaccettabile. Occorre potenziare i controlli e prevedere una formazione adeguata, soprattutto nei settori dove il rischio infortuni è maggiore”.

Lo ha dichiarato in una nota Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, a seguito dell’incidente sul lavoro in cui ha perso la vita un operaio, caduto all’interno di una cisterna presso la Cantina sociale di Massenzatico. “L’UGL sarà in tour anche nel 2020 con la campagna ‘Lavorare per Vivere’ per sensibilizzare l’opinione pubblica sul triste fenomeno delle morti bianche”.