Coronavirus. Oms e Cina aprono donazioni private da parte di fondazioni come Alibaba

399

Agenpress –  La China Population Welfare Foundation (Cpwf) e l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) hanno lanciato a Pechino una raccolta fondi per contribuire a contenere la pandemia di coronavirus. L’iniziativa, intitolata “Covid-19 Solidarity Response Fund for Who-Action of China”, raccoglierà le donazioni tramite una ventina di piattaforme digitali cinesi, coinvolgendo tra gli altri anche le fondazioni dei colossi Tencent, Alibaba e Alipay.

In un discorso pronunciato in video-collegamento alla cerimonia inaugurale del programma di beneficenza, il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, si è soffermato in particolare sul sostegno offerto dalla fondazione Cpwf alla lotta condotta a livello globale dall’agenzia delle Nazioni Unite contro il Covid-19.

Questo fondo, ha spiegato Tedros Adhanom Ghebreyesus, permetterà a privati e aziende di contribuire direttamente agli sforzi dell’Oms per salvare vite umane. Secondo il direttore generale dell’agenzia Onu, le donazioni raccolte aiuteranno infatti i Paesi beneficiari a prevenire, individuare e gestire i focolai del contagio.

In qualità di fondazione di beneficenza, la Cpwf ha raccolto l’appello dell’Oms, aiutando l’organizzazione a raccogliere fondi in Cina per contribuire alla lotta globale contro il Covid-19. Secondo la fondazione cinese, le risorse raccolte saranno tempestivamente e gradualmente trasferite sui conti dell’Oms. L’agenzia delle Nazioni Unite e la Cpwf divulgheranno tutte le informazioni relative al funzionamento del fondo attraverso i rispettivi siti-web ufficiali e con una serie di rapporti. Una cinquantina di rappresentanti della Cina e dell’Ufficio delle Nazioni Unite nel Paese hanno partecipato ieri alla cerimonia inaugurale dell’iniziativa.