Il presidente della Blutec torna di nuovo agli arresti

500

AgenPress. L’imprenditore torinese della Blutec, Roberto Ginatta,73 anni avrebbe dovuto rilanciare l’ex stabilimento Fiat di Termini Imerese (PA).

Torna di nuovo agli arresti dopo un anno e mezzo per decisione del tribunale di Torino.

Ai domiciliari finiscono il figlio 26enne, Matteo Orlando Ginatta, e Giovanna Desiderato, 76 anni.

Sono accusati a vario titolo di riciclaggio, autoriciclaggio e bancarotta fraudolenta patrimoniale, documentale e da reato societario. Blutec, sequestrata già 1 anno fa, era in amministrazione straordinaria.