Coronavirus: assembramenti a Caltagirone, Codacons presenterà esposto in Procura

GLI AMMINISTRATORI LOCALI HANNO DIMENTICATO LE IMMAGINI TRAGICHE DI POCHI MESI FA?

460

AgenPress. Il Codacons presenterà un esposto in Procura a seguito dell’assurdo assembramento verificatosi a Caltagirone, e richiama le autorità regionali a un’attenta opera di verifica delle autorizzazioni per eventi del genere visti i rischi legati al Covid.

Sembra quasi, anzi, che per gli amministratori locali che hanno autorizzato l’evento di Dolce e Gabbana l’epidemia sia di fatto cancellata: cinema all’aperto, bancarelle, banda musicale, opera dei pupi, fuochi d’artificio e un allestimento straordinario della Scala Santa Maria del Monte.

Tutto come sempre, anzi di più, mentre l’assembramento raggiunto livelli inquietanti, di distanze minime neanche l’ombra e di mascherine – spesso -non si è ravvisata la necessità. Uno scenario da incubo, ripensando ai tanti annunci e appelli alla responsabilità diffusi anche in questi giorni.

Pare incredibile, ma non è la prima volta nel corso dell’estate che le norme basilari per evitare ulteriori contagi da Coronavirus – ad appena pochi mesi dalle tragiche scene che hanno caratterizzato l’epidemia – vengono completamente trascurate da amministratori locali determinati a restaurare lo status quo ante, senza se e senza ma.

Un errore che potrebbe dimostrarsi foriero di conseguenze pericolose: per questa ragione, l’Associazione ha deciso come già accaduto in altri casi di segnalare l’accaduto alla Procura, che dovrà poi stabilire la correttezza – o meno – degli amministratori locali e regionali.