Recovery fund. Gualtieri, no per taglio tasse, non sarebbe “una geniale azione”

374

AgenPress –  “Noi vogliamo fare una riforma fiscale e proseguire sulla strada della riduzione sul lavoro e sull’impresa” ma “la riduzione delle imposte è una spesa strutturale, quindi non finisce quando finisce il recovery e non sarebbe una geniale azione di politica fiscale” abbassarle “per poi rialzarle”.

Così il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri intervenendo ad Assisi al ‘Cortile di Francesco’ ribadendo che “le risorse del Recovery possono finanziare l’entrata a regime di riforme che possono avere un costo temporaneo. Quindi non ci saranno x miliardi coperti dal Recovery, ma aiuterà a sostenere e finanziare l’entrata a regime della riforma fiscale, ad esempio migliorando il contrasto all’evasione e all’elusione fiscale” o “la digitalizzazione dei pagamenti”.