Garavini (IV): “Difficoltà legate a Covid offrono occasioni alle mafie, importante non lasciare indietro nessuno”

La Vicepresidente commissione Esteri intervenendo al seminario Antimafia italoargentino

78

AgenPress. “Le difficoltà economiche conseguenti alla crisi sanitaria rischiano di indebolire il tessuto produttivo. Ed è proprio in questi vuoti che si infila la criminalità organizzata. Sfruttando le difficoltà di imprese e lavoratori per ampliare i propri affari illeciti. Anche per questo, è vitale non lasciare indietro nessuno. Prevedendo opportuni investimenti, non solo ristori ma anche incentivi alla crescita e all’occupazione”.

Lo ha dichiarato la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi, intervenendo al seminario Antimafia italoargentino organizzato dalla Camera dei Deputati argentina.

“Le mafie stanno facendo affari, in Italia e all’estero. Anche la Germania, ad esempio, rischia di diventare terreno fertile per le attività illecite collegate ai clan. Si tratta di un fenomeno sempre più sovranazionale che deve, quindi, essere affrontato in sede europea e globale.

È perciò prezioso tornare a riunirsi, seppur in maniera virtuale, a un anno di distanza dal primo seminario internazionale svolto lo scorso anno a Buenos Aires. I semi della collaborazione gettati all’epoca si rivelano ancora più validi oggi per individuare strategie condivise. Affinché il contrasto del contagio vada di pari passo con quello alle mafie” ha concluso la senatrice.