Dati Covid in tempo Reale

All countries
346,856,432
Confermati
Updated on 22 January 2022 02:45
All countries
274,377,126
Ricoverati
Updated on 22 January 2022 02:45
All countries
5,603,160
Morti
Updated on 22 January 2022 02:45

24 aprile 2021 giornata mondiale contro la sperimentazione sugli animali

- Advertisement -

SIT-IN A ROMA E PARMA


AgenPress. Ogni anno il 24 aprile si celebra la “Giornata mondiale degli animali da laboratorio”. Istituita dalla National Anti-Vivisection Society di Londra nel 1979, oggi è riconosciuta come Giornata Mondiale dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), per ricordare lo sterminio silenzioso di centinaia di milioni di animali che ogni anno soffrono e muoiono per una ricerca inutile e dannosa.

- Advertisement -

Sono quasi 900mila ogni anno in Italia e 12 milioni in Europa le vittime della sperimentazione animale nonostante la Direttiva 2010/63/EU sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici preveda la riduzione e la sostituzione degli stessi incentivando la ricerca sui metodi alternativi.

La sperimentazione animale, conosciuta meglio con il nome “vivisezione”, è una inutile pratica euristica non predittiva per il genere umano, ostacolo alla vera ricerca ed al progresso scientifico, il modello animale è semplicemente assunto come gold standard sulla base di un’ipotesi di predittività mai verificata. A causa di questa pratica euristica i vivisettori sono i responsabili della morte di milioni di persone, amianto, benzene, diossina, fumo di tabacco, Talidomide, Vioxx, solo per citare alcuni esempi, sono cancerogeni nocivi e mortali per il genere umano ma innocui per gli animali da laboratorio motivo per cui tali sostanze/molecole/farmaci sono stati immessi sul mercato.

Di fatto la sperimentazione animale garantisce la tutela giuridica delle case farmaceutiche in caso di inaspettato effetto nocivo sull’uomo di nuovi farmaci messi in commercio; assicura carriera e ricerche inutili, è un modo per pubblicare più facilmente, consentendo una carriera accademica più rapida, la vita di un roditore è molto più breve e le malattie si sviluppano più in fretta; costituisce una scelta imprenditoriale diretta a sacrificare gli stessi animali alle logiche del profitto in nome di una falsa scienza.

- Advertisement -

Sabato 24 sit-in aperti a tutte le associazioni ed a tutti i cittadini si svolgeranno in più città. A Roma, Piazzale Aldo Moro, Università La Sapienza ore 10-13, a Parma, Piazza della Pace ore 15, in difesa di tutti gli animali di ogni specie che soffrono e perdono la vita nei laboratori, sottoposti ad inutili sperimentazioni. Chiediamo che tutto questo finisca.

Il Partito Animalista Europeo sarà presente all’evento di Roma.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati