Dati Covid in tempo Reale

All countries
265,728,853
Confermati
Updated on 5 December 2021 08:12
All countries
237,671,407
Ricoverati
Updated on 5 December 2021 08:12
All countries
5,264,565
Morti
Updated on 5 December 2021 08:12

Codacons contro spot Enel con Stefano Fresi

- Advertisement -

AgenPress. Il Codacons ha inviato una istanza a Enel Energia spa chiedendo di modificare la campagna pubblicitaria “Scegli oggi” avviata dalla società per promuovere la sua offerta commerciale.

Lo spot, con protagonisti i volti noti del cinema italiano Stefano Fresi e Marina Rocco, mira a raccontare l’offerta dell’azienda attraverso le storie di due clienti ripresi nella quotidianità domestica che spiegano il motivo per cui hanno scelto la convenienza e l’affidabilità di Enel.

- Advertisement -

In particolar modo Stefano Fresi interpreta Mario, un uomo che dopo il lavoro vuole godersi il comfort casalingo mentre Marina Rocco è Margherita, una donna molto indaffarata che tra i diversi impegni quotidiani sia di lavoro sia familiari si affida a Enel per avere una cosa in meno a cui pensare.  Nello spot il protagonista Mario viene ripreso mentre mangia una pizza, adagiato su un divano oppure intento a prendere il sole su una sdraio in terrazza.

L’individuazione di Mario quale rappresentazione dell’utente medio risulta esser del tutto inidonea specie tenuto conto dall’affiancamento di claims pubblicitari in grado di falsare la reale quotidianità dell’utente, inducendolo a pensare che il comfort di Mario (mangiare una pizza surgelata o bivaccare su di un divano asserendo che l’unico sport riconosciuto possa essere proprio quello di rimaner sul divano con una birra in mano) possa essere preso quale spunto di un benessere quotidiano e tranquillità di vita, laddove il movimento, come sottolineato da tutti gli esperti del settore, è elemento essenziale di una vita sana – spiega il Codacons nella istanza – Oggi il tema della salute e del benessere psicofisico è un argomento molto sentito dalla popolazione la quale, negli ultimi anni, ha completamente “cambiato rotta” riscoprendo un nuovo stile di vita, sano ed equilibrato.

Il rischio quindi è che la campagna pubblicitaria di Enel possa promuovere uno stile di vita errato dal punto di vista del benessere psicofisico dei cittadini, e incentivare comportamenti alimentari squilibrati.

- Advertisement -

Nel rapporto Istat presentato nell’ottobre del 2020 in occasione dell’Italian Obesity Barometer Report, si è rilevato come «Negli ultimi 30 anni è stato registrato un aumento di incidenza dell’eccesso di peso pari al 30 per cento» e che «la prevalenza di persone in sovrappeso e con obesità cresce al crescere dell’età, tanto che se l’eccesso di peso riguarda 1 minore su 4, la quota quasi raddoppia tra gli adulti, raggiungendo il 46,1 per cento tra le persone di 18 anni e oltre.

Per tali motivi l’associazione ha chiesto all’azienda di modificare lo spot in questione, e un confronto per migliorare i messaggi diretti al pubblico destinatario della campagna pubblicitaria.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati