Dati Covid in tempo Reale

All countries
155,850,587
Confermati
Updated on 6 May 2021 06:19
All countries
134,060,768
Ricoverati
Updated on 6 May 2021 06:19
All countries
3,255,908
Morti
Updated on 6 May 2021 06:19
spot_img

Governo. Renzi, non ha i numeri. Noi pronti ad un dialogo. Pd e di Maio da Mastella?

AgenPress –  “Sono lontani da quota 161 al Senato”, dice Matteo Renzi in una intervista al Messaggero. “Il governo  non ha i numeri per andare avanti. Hanno raccontato un loro auspicio come fosse la realtà”.

Per la ripresa di una sua interlocuzione con Conte, secondo il leader di Italia Viva, bisogna chiedere al premier: “Lui ha detto: con Renzi mai più. Legittimo. So che sta cercando voti in Senato: spero che stia cercando vaccini almeno quanto cerca responsabili”.

All’ex premier “fa impressione vedere il Pd e Di Maio pendere dalle labbra di Clemente Mastella. Con molti complimenti a Mastella, sia chiaro, per lo straordinario tempismo”. Tuttavia nonostante quello “che hanno detto tutti i media a reti unificate io penso che tutti e diciotto i senatori di Italia Viva – PSI voteranno allo stesso modo”. Renzi ribadisce che per lui quella del voto “è un’ipotesi che non esiste. La mettono in giro da Palazzo Chigi solo per impaurire qualche senatore col mutuo ancora da estinguere e dunque timoroso delle urne”.

“Staremo nell’arena politica lunedì e martedì, vedremo cosa il presidente del Consiglio farà, se arriverà al voto. Se dovessi scommettere oggi su un posizionamento nostro, ovviamente non possiamo votare la fiducia dopo quello che è successo, se cercherà di aprire alla senatrice Lonardo, a pezzi di Forza Italia e al mondo che sta cercando di portare con sé al posto nostro, ci asterremo”.

“Non stiamo attaccando Conte, stiamo chiedendo che diano i soldi per la sanità, con il Mes, che sblocchino i cantieri dell’Alta velocità e siamo l’unica forza politica che ha fatto dimettere i propri ministri. Noi – ha aggiunto – abbiamo aperto una discussione sui contenuti, non la chiuderemo sulle poltrone. Non ci compreranno con due seggioline, sgabelli, sedie o poltroncine..

Per Di Maio e Di Battista l’opzione di riaprire le trattative con Renzi è fuori discussione. E anche se il vicesegretario dem Orlando mette le mani avanti (“Mai dire mai in politica”), all’ora di cena fonti vicine a Palazzo Chigi hanno escluso “assolutamente” un possibile ritorno di fiamma con l’ex alleato.

 

spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati