Lecce. Uccide a calci un gatto. Era la mascotte del quartiere. Sindaco, “sono sdegnato e avvilito”

- Advertisement -

AgenPress – Un uomo ha ucciso a calci un gattino nel centro storico di Lecce. Le telecamere di videosorveglianza hanno ripreso la scena che ora è diventata virale sul web e sta scatenando l’ira dei cittadini del quartiere che avevano adottato l’animale, dandogli il nome di Pierluigi. Le immagini mostrano un uomo con capelli e barba bianchi che, poco dopo le 17, impugna un bastone e va verso il gattino. Poi, senza motivo, comincia colpirlo fino a ucciderlo. La denuncia scattata prima sul web è stata formalizzata presso il comando di Polizia locale a cui sono affidate le indagini per risalire al responsabile, che è stato individuato. Si tratta di un cittadino di nazionalità slovena, senza fissa dimora, in evidenti condizioni di disagio mentale. Gli agenti della Polizia locale, infatti, hanno richiesto alla Asl di disporre un trattamento sanitario obbligatorio (Tso).

L’uccisione del gattino è stata immortalata dalle telecamere di videosorveglianza e le immagini sono diventate virali sul web.

- Advertisement -

Per questo due giovani, ai quali l’uomo si era rivolto per ricevere informazioni sulla mensa della Caritas, lo hanno riconosciuto e segnalato a una pattuglia della Polizia locale che si trovava poco distante. 

“Sono come tutti impressionato, sdegnato, avvilito dalla violenza delle immagini di videosorveglianza che mostrano l’uccisione gratuita, immotivata, crudele, di un gatto nel nostro centro storico.
Atti così brutali non appartengono alla comunità leccese, rispettosa degli animali e dell’ambiente, ricca di un tessuto associativo che in collaborazione con il Comune e la Asl assicura assistenza e cura ai felini liberi sul territorio”,  scrive su Facebook il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini.
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati