Mariupol. La Russia ordina il cessate fuoco, pronti 45 bus per portare via i cittadini

- Advertisement -

AgenPress – Il ministero della Difesa russo ha annunciato un cessate il fuoco locale per consentire l’evacuazione dei civili dalla città portuale di Mariupol, in Ucraina, assediata.

Un corridoio umanitario da Mariupol a Zaporizhzhia, attraverso il porto di Berdiansk controllato dalla Russia, sarebbe stato aperto dalle 10:00 (07:00 GMT), ha affermato mercoledì il ministero.

- Advertisement -

“Affinché questa operazione umanitaria abbia successo, proponiamo di realizzarla con la partecipazione diretta dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati e del Comitato internazionale della Croce Rossa”, si legge nel comunicato del ministero.

Il ministero russo ha chiesto a Kiev di garantire il “rispetto incondizionato” per il cessate il fuoco tramite notifica scritta alla parte russa, all’UNHCR e al CICR prima delle 6:00 (03:00 GMT) di giovedì.

Mosca ha anche chiesto all’esercito ucraino di impegnarsi a garantire la sicurezza dei convogli di autobus lungo il corridoio designato.

- Advertisement -

Il ministero ha anche affermato di aver accettato una proposta di Kiev di aprire nelle ultime 24 ore quattro nuovi corridoi umanitari da Mariupol a Zaporizhzhia

“Abbiamo ricevuto un messaggio dal Comitato Internazionale della Croce Rossa sulla conferma da parte della Russia di essere pronta ad aprire un corridoio umanitario da Mariupol con transito per Berdyansk”, ha detto la vice prima ministra Iryna Vereshcuk su Telegram, annunciando l’invio da parte di Kiev di 45 autobus verso Mariupol. “Per oggi sono stati inoltre concordati i seguenti corridoi: ️per la consegna degli aiuti umanitari e l’evacuazione delle persone dalla città di Melitopol; ️per un convoglio di persone con mezzi propri dalla città di Energodar a Zaporizhia”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati