- Advertisement -

Agenpress. Silvia è una giovane ragazza che ha vissuto 18 mesi da prigioniera. Prima in Kenya. Poi in Somalia. A soli 23 anni.

Grazie all’impegno di donne e uomini dello Stato oggi è nuovamente in Italia, tra le braccia della sua famiglia.  E questa è l’unica cosa che conta. Quell’abbraccio intenso, infinito, vero, emozionante di Silvia con il padre, la madre e la sorella ha commosso tutti.

Silvia è viva, sta bene. Adesso, per favore, un po’ di rispetto.

Lo dichiara, in una nota, il ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio.