Ucraina. Allarme organizzazioni umanitarie, al confine bambini scomparsi e traffico di esseri umani

- Advertisement -

AgenPress – Diverse organizzazioni umanitarie denunciano la scomparsa di bambini e la tratta di esseri umani dopo la guerra in Ucraina. Lo riporta il Guardian. Ci sono casi di bambini che sono stati mandati da soli dalle loro famiglie a visitare i parenti, ma non sono mai stati prelevati dalle stazioni ferroviarie, ha affermato Karolina Wierzbińska dell’organizzazione polacca per i diritti umani Faber: “Naturalmente, questo è estremamente stressante per un bambino e può portarlo a vagare per la stazione da solo e disorientato e, nel peggiore dei casi, a scomparire del tutto. Sfortunatamente, questo non è un caso ipotetico, è già successo.

Wierzbińska segnala anche casi di tratta di esseri umani: in base a ciò, gli uomini offrono alle donne di viaggiare o lavorare nelle stazioni ferroviarie. Di conseguenza, tuttavia, possono verificarsi anche abusi o estorsioni. A causa dell’elevato numero di persone, non è possibile controllare tutte le persone che si offrono di aiutare nelle stazioni. Stima che circa il dieci per cento delle offerte provenga da criminali.

- Advertisement -

La Caritas in Slovacchia ha avuto esperienze simili: “Riteniamo che i trafficanti di esseri umani e i reclutatori molto probabilmente prendano di mira sia le donne che viaggiano da sole che le donne che viaggiano con bambini”, ha affermato Monika Molnárová. t-online aveva precedentemente segnalato casi simili alla stazione centrale di Berlino. Qui puoi leggere di più a riguardo.

La commissaria europea per gli Interni Ylva Johannson ha quindi annunciato questa settimana che avrebbe intrapreso un’azione più incisiva contro la tratta di esseri umani nell’UE. “Sapete che la tratta di esseri umani è il crimine più redditizio di tutti”, ha detto Johansson al Parlamento europeo martedì. Droghe o armi possono essere vendute una volta. “Coloro che vendono bambini possono venderli ancora e ancora e ancora e ancora. Abbiamo l’obbligo di proteggere questi bambini”. Rimane ancora molto da fare rispetto a prima.

Secondo le Nazioni Unite, 2,5 milioni di persone sono fuggite dall’Ucraina a causa della guerra. Johannson stima che circa la metà dei rifugiati siano bambini.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati