Ucraina. Draghi condanna il riconoscimento dei territori separatisti del Donbass. Fdl, riferisca in Aula

- Advertisement -

AgenPress – “Voglio prima di tutto esprimere la mia più ferma condanna per la decisione del governo russo di riconoscere i due territori separatisti del Donbass. Si tratta di una inaccettabile violazione della sovranità democratica e dell’integrità territoriale” dell’Ucraina. Così il premier Mario Draghi in apertura del suo discorso all’insediamento di Franco Frattini al Consiglio di Stato.

“Sono in costante contatto con gli alleati per trovare una soluzione pacifica alla crisi ed evitare una guerra nel cuore dell’Europa. La via del dialogo resta essenziale, ma stiamo già definendo nell’ambito dell’Unione Europea misure e sanzioni nei confronti della Russia”.

- Advertisement -

Il capogruppo di Fdi Francesco Lollobrigida chiede a Draghi di riferire in Aula. “A fronte del fatto che abbiamo chiesto una settimana fa di spiegare sulla situazione in Ucraina, circola voce che Draghi non interverrà in Parlamento. Draghi dovrebbe venire qui a spiegare quale sia la ragione per la quale non ha inteso spendere la sua presunta autorevolezza in questa vicenda. Ove non venisse e fuggisse dal dibattito parlamentare sarebbe umiliante”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati