AgenPress. Nel 2020, il Parlamento europeo ha istituito una commissione d’inchiesta sulla protezione degli animali durante il trasporto per valutare la situazione attuale in tutta Europa, a seguito di una risoluzione che chiedeva regole più rigide. Nel mese di dicembre 2021 la commissione parlamentare ha adottato la propria relazione conclusiva, che sarà votata durante la sessione plenaria di gennaio 2022.

La commissione d’inchiesta, ha riscontrato delle gravi carenze nell’applicazione delle regole esistenti in materia di protezione degli animali durante il trasporto ed ha pertanto formulato delle raccomandazioni, in vista della revisione normativa prevista per il 2023.

- Advertisement -

La commissione ha chiesto l’introduzione di un limite massimo di 8 ore per la durata del trasporto di animali destinati alla macellazione e di 4 ore per gli animali a fine carriera (animali tenuti per la produzione di latte, uova o allevamento), nonché una migliore protezione degli animali giovani e delle femmine gravide.

Gli animali non svezzati, non dovrebbero essere trasportati prima di 5 settimane dalla nascita, contrariamente dell’attuale soglia di 10 giorni. Per quanto riguarda il trasporto degli animali gravidi, il limite dovrebbe essere fissato a due terzi della gravidanza (attualmente è invece al 90%).

Per quel che riguarda il trasporto al di fuori dall’UE, la commissione chiede che le esportazioni di animali vivi siano limitate ai paesi in grado di garantire e rispettare degli standard equivalenti in materia di benessere degli animali.