Offese consigliere leghista: Sindaco di Massa, inaccettabile che la memoria del Presidente Pertini venga lesa”

241

Agenpress. Alla luce di quanto accaduto, sento il dovere di ribadire pubblicamente che le dichiarazioni circa il Presidente Sandro Pertini pubblicate a mezzo social nei giorni scorsi dal consigliere Frugoli, non corrispondono al pensiero di questa amministrazione che pertanto se ne dissocia e le condanna.

E’ infatti inaccettabile che la memoria del Presidente Pertini venga lesa, che il suo onore venga infangato o che siano gettate ombre sul suo operato essendosi contraddistinto per altissimi meriti durante tutta la sua vita come partigiano e uomo politico.
Per dovere di cronaca vorrei aggiungere che il consigliere si è pubblicamente scusato per le sue affermazioni e non possiamo che apprezzarne il gesto.

Tuttavia colgo l’occasione per ricordare a tutti che è necessaria molta più attenzione e moderazione nell’uso dei social network poiché tutto ciò che scriviamo, in particolar modo per chi ha l’onere e l’onore di ricoprire una carica pubblica, ha delle conseguenze non solo su noi stessi ma anche su gli altri.

Mi auguro che questa vicenda possa essere superata nel modo più sereno possibile sia da parte della collettività, che da parte dello stesso Frugoli il quale è stato vittima nelle ultime ore di un vero e proprio linciaggio mediatico.
I miei sforzi saranno massimi nel cercare di ricucire questo strappo che si è creato mio malgrado nella collettività. Sandro Pertini è un patrimonio nazionale.

E’ quanto dichiara, in una nota,  Francesco Persiani, sindaco di Massa (Massa Carrara), prendendo posizione contro il consigliere comunale della maggioranza Filippo Frugoli (Lega)  in merito alle dichiarazioni, pubblicate e poi rimosse su Fb contro Sandro Pertini.