Transparency e la lotta alla corruzione nella sanità

370

Agenpress. Quest’anno, come non mai, è importante ricordare  chi si batte contro la corruzione in sanità e sottolineare quanto illeciti e sprechi siano deleteri per la salute di tutti noi. Per questo Transparency International Italia e REACT hanno lanciato il Forum per l’Integrità in Sanità (Health Integrity Forum – HIF), un’iniziativa nata con il patrocinio dell’Associazione Italiana per l’Integrità della Salute, che mira a promuovere e diffondere le buone pratiche di trasparenza, etica ed integrità in tutte le strutture sanitarie pubbliche.

E’ nata una nuova collaborazione con le aziende del Sistema Sanitario Nazionale che aderiscono all’iniziativa per  aumentare l’efficacia e l’impatto delle strategie anticorruzione; proporre miglioramenti nelle norme e nelle prassi per rendere il ruolo dei responsabili anticorruzione ancora più efficace; aumentare le capacità delle aziende di conoscere, identificare e mitigare i rischi di corruzione attraverso strumenti innovativi e momenti di formazione di alto livello; supportare le aziende a veicolare i contenuti ed i valori dell’integrità e della trasparenza, internamente ed esternamente, tramite azioni di sensibilizzazione, disseminazione e comunicazione.

 Per saperne di più https://www.transparency.it/forum-integrita-sanita/

Video Sanità pubblica: tra emergenza e necessità di trasparenza con gli interventi di

Davide Del Monte – Direttore di Transparency International Italia
Agnese Morelli – Responsabile Anticorruzione ASL Trento e Presidente AIIS
Massimo Brunetti – Responsabile Anticorruzione ASL Modena e Membro del Board di AIIS Lorenzo Segato – Direttore di REACT

DICHIARAZIONI ESTRATTE DAL VIDEO:

Davide Del Monte: “Questa crisi sta mostrando quanto sia importante porre la massima attenzione sul SSN, anche in periodi di ‘normalità’. La promozione della massima trasparenza e integrità è utile a far funzionare tutto a dovere, per arrivare preparati a momenti di emergenza come quello che stiamo attraversando. Lavoreremo insieme a ospedali e asl per renderli ancora più efficienti: delle vere e proprie case di vetro per tutti i cittadini”.

Lorenzo Segato: “Indentificare i rischi di corruzione è un’attività chiave per proteggere il SSN dai corruttori. Solo conoscendo bene i potenziali rischi è possibile sviluppare difese adeguate”

Agnese Morelli: “Più trasparenza significa anche maggior consapevolezza del personale sanitario, su quali sono i danni che la corruzione può portare all’immagine e all’efficacia del nostro lavoro”

Massimo Brunetti: “Bisogna essere più scaltri dei corrotti e dei corruttori, ma per farlo è necessario seguire la strada dell’innovazione non quella del semplice adempimento burocratico.”