Minneapolis. Derek Chauvin e George Floyd si conoscevano. L’agente “scaricato” dalla moglie

485

Agenpress – Un agente di polizia è stato ucciso e un altro è rimasto ferito da colpi di arma da fuoco durante le proteste a Oakland, in California, per la morte dell’afroamericano George Floyd a Minneapolis. Lo riferisce la Cnn, spiegando che almeno 7.500 persone sono scese in strada per manifestare. Si segnalano saccheggi, negozi dati alle fiamme e molti attacchi alla polizia.

Derek Chauvin e George Floyd si conoscevano e avevano lavorato insieme come buttafuori in un locale della città. È quanto ha riferito in un tweet Andrea Jenkins, vicepresidente del consiglio comunale di Minneapolis.  Mentre l’uomo implorava di essere liberato dalla morsa dicendo “I can’t breathe”non posso respirare, Chauvin ha continuato a esercitare pressione fino a quando l’uomo è morto. Per questo l’agente è stato arrestato ed è indagato per omicidio colposo.

I due, scrive in un tweet Jenkins, hanno lavorato insieme per molto tempo come addetti alla sicurezza di un night club di Minneapolis. E una conferma, secondo alcuni media locali, è arrivata anche dal proprietario del locale in questione.

Licenziato, in carcere— dove il processo potrebbe lasciarlo anche per 35 anni, pena massima possibile per i reati che gli sono contestati — Derek Chauvin è ora stato lasciato  anche dalla moglie Kellie che chiede soprattutto “sicurezza e massima privacy per tutta la nostra famiglia”, inclusi i due figli avuti con il precedente marito.

“Kellie Chauvin è devastata dalla morte di George Floyd e desidera sciogliere il suo matrimonio”, ha fatto sapere il suo avvocato. I due sono sposati da 10 anni. “Mio marito ha modi ruvidi, ma sotto l’uniforme è un tenerone”, aveva confidato in una intervista del 2018.