Beirut. Msf, è una crisi sanitaria. Macron: cooperazione internazionale

382

AgenPress – “Abbiamo già vissuto durante la guerra libanese dei periodi difficili e simili con, ricordo, bombardamenti su depositi di petrolio non lontani dal porto.  Ci furono le stesse scene: la città fu completamente devastata, la gente che vagava per le strade, ferita, disperata, senza sapere dove andare”.

Lo ha detto all’Afp il presidente franco-libanese di Medici Senza Frontiere, Mego Terzian, sulle devastanti  esplosioni di martedì a Beirut trascinano il Libano in una crisi sanitaria simile a quella vissuta durante il periodo della guerra civile (1975-1990).

“Voglio organizzare la cooperazione europea e più ampiamente la cooperazione internazionale”, ha dichiarato il presidente francese Emmanuel Macron al suo arrivo all’aeroporto di Beirut dove si è recato per incontrare le autorità libanesi dopo le esplosioni di martedì, nella prima visita di un capo dello Stato straniero sul posto. Macron ha anche detto che senza riforme il Libano “continuerà a sprofondare”.