Pil. Istat conferma frenata nel 2019, +0,3%. Unc: Paese fermo, consumi al palo

463

Agenpress – Secondo l’Istat, nel 2019 il tasso di crescita del Pil in volume è stato pari allo 0,3%, come nella stima precedente.

“Paese fermo. Dati scoraggianti, che confermano l’andamento pre-crisi da zero virgola. Se a questo si aggiunge che sono dati di un altro mondo, che non c’è più, è chiaro che non c’è da stare allegri” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Quello che ci preoccupa di più, in particolare, è che nel 2019 la spesa per consumi finali delle famiglie residenti è aumentata, in volume, solo dello 0,4%.  E’ chiaro che fino a che i consumi sono al palo non si va da nessuna parte, dato che rappresentano il 60% del Pil, stando ai dati di oggi il 60,17%. Per questo è prioritario ridare capacità di spesa ai ceto medio e medio bassi, altrimenti non ci potrà mai essere una crescita significativa” conclude Dona.