LGBT, Baldassarre (Lega): in piena pandemia, Europa sempre più “modello Zan”

413

AgenPress. “Vergognoso quanto avvenuto a Bruxelles. In piena pandemia, Parlamento e Commissione marciano di pari passo verso l’Europa arcobaleno. Da una parte, la maggioranza del Parlamento, come noto, ha fissato le priorità del budget dell’Ue, finanziando organizzazioni LGBT e femministe.

Dall’altra, la commissaria Dalli ha presentato in pompa magna la nuova strategia per l’eguaglianza di lesbiche, gay, bisessuali, trans, non binarie, intersessuali e queer, proponendo di estendere l’elenco dei crimini europei a quelli ispirati dall’odio omofobico o l’incitamento all’odio omofobico – al pari del Ddl Zan – e al riconoscimento delle famiglie arcobaleno nelle situazioni transfrontaliere. Ovviamente non sono mancati i complimenti dei vari Zan, Boldrini e Cirinnà.

E’ semplicemente assurdo: assistiamo giorno dopo giorno alla costruzione direttoriale di un modello unico di società. E alle frontiere che funzionano a rovescio, facendo passare da Bruxelles quello che non è permesso nei singoli Stati: la legittimazione, ad esempio, delle adozioni gay. In un momento in cui le famiglie non arrivano a fine mese, la crisi morde tutto il continente e i sistemi sanitari sono allo sbando, sono queste le priorità dell’Europa?”

Sono le parole di Simona Baldassarre, Eurodeputato della Lega.