Commissario Calabria. Agostino Miozzo rinuncia. Governo non accetta le sue condizioni

106

AgenPress – Non sarà Agostino Miozzo il nuovo commissario per la Sanità in Calabria. Il coordinatore del Comitato tecnico-scientifico, già braccio destro di Guido Bertolaso negli anni in cui era alla guida della Protezione civile, con una solida esperienza nelle emergenze, aveva posto tre condizioni all’esecutivo per poter essere messo in grado di lavorare. Condizioni considerate troppo vincolanti da Palazzo Chigi.

Tra le condizioni poste da Miozzo, dei “superpoteri” per essere in grado di agire in una Regione il cui commissariamento va avanti da dieci anni.

“Mia moglie non avrebbe alcun problema a trasferirsi a Catanzaro”, aveva detto qualche giorno fa quando il suo nome aveva cominciato a circolare riferendosi al precedente rifiuto dell’ex rettore della Sapienza Eugenio Gaudio.